10 Settembre 1989: Juventus – Ascoli

Attraverso Youtube vi proponiamo un gustoso amarcord di questa data odierna.

É il 10 Settembre 1989 Juventus e Ascoli si sfidano nella quarta giornata del Campionato di Serie A 1989-90  allo Stadio ‘Comunale’ di Torino.

Questa Juve costruita e modellata dalla figura storica di Dino Zoff (stavolta nelle vesti di allenatore) sta per vincere una bellissima doppietta di coppa. Infatti assieme alla Coppa UEFA, vince anche la Coppa Italia contro un grande Milan, all’apice della sua storia ‘Sacchiana‘. Purtroppo questi successi non valgono al ‘Dino nazionale‘ la conferma sulla panchina bianconera. La dirigenza juventina é affascinata dal nuovo che avanza ed investe il proprio futuro in un giovane di ‘belle speranza’ Luigi Maifredi!

Dall’altra parte c’é un Ascoli che precipita in Serie B dopo un campionato molto deludente.

 

 

A VOI IL VIDEO

BUONA VISIONE!

 

 

Stagione 1989-1990 – Campionato di Serie A – 4 andata
Torino – Stadio Comunale
domenica 10 settembre 1989 ore 16.00
JUVENTUS-ASCOLI 3-1
MARCATORI: Zavarov 1, Bonetti D. 22, Casagrande 53, Sabato autorete 70

JUVENTUS: Tacconi, Galia, De Agostini, Fortunato D., Bonetti D., Tricella, Alejnikov, Rui Barros, Zavarov, Marocchi (Bruno P. 75), Schillaci
Allenatore: Dino Zoff

ASCOLI: Lorieri, Destro, Rodia (Didonè 46), Colantuono, Aloisi, Arslanovic, Cvetkovic, Sabato, Cavaliere (Benetti 82), Carillo, Casagrande
Allenatore: Eugenio Bersellini

ARBITRO: Sguizzato

 

 

Così nasce una Leggenda

Una panchina in Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino. Vi si ritrova un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco così speciale, da poco “importato” dall’Inghilterra. C’è un’idea che li stuzzica: fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande tra loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897. Loro ancora non lo sanno, ma hanno dato vita a una leggenda.

Nasce così, quasi per gioco, la squadra più gloriosa d’Italia.

 

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.