22 Agosto 1982: Juventus – Pescara

Attraverso Youtube vi proponiamo un gustoso amarcord di questa data odierna.

É il 22 Agosto 1982 e Juventus e Pescara  si sfidano nella seconda Giornata del Eliminatorie della Coppa Italia 1982-83. Il tutto si svolge allo Stadio ‘Comunale’ di Torino.

I bianconeri piemontesi sono oramai considerati ‘la squadra piú forte del mondo’ avendo in rosa motli elementi della nazionale Italiana Campione del Mondo a Spagna 82. C’é pure l’aggiunta di due fuoriclasse assoluti come Michel Platini e Zibì Boniek. A fine campionato la Juventus finirá in seconda posizione dietro alla Roma di Nils Liedholm. Per quanto riguarda la Coppa dei Campioni ci si aspetta una festa in gran stille in finale ad Atene. Ma un gol da fuori area di Felix Magath e la caparbietá dell’ Amburgo dirá ancora di no alla Vecchia Signora.

Per quanto riguarda la Coppa Italia i nostri beniamini conquisteranno il trofeo riuscendo così a non finire la stagione a bocca asciutta. Questa gara verrà ricordata per il primo (spettacolare) gol in bianconero di “Le Roi” Michel Platini.

 

A voi i video – Buona Visione!

 

 

Stagione 1982-1983 – Coppa Italia – Eliminatorie, 2ª giornata
Torino – Stadio Comunale
Domenica 22 agosto 1982 ore 20:30
JUVENTUS-PESCARA 2-1
MARCATORI: Platini 7, Bettega R. 61, Scirea autorete 90

JUVENTUS: Zoff, Gentile, Cabrini (Osti 32), Furino, Brio, Scirea, Marocchino (Prandelli 61), Boniek, Rossi P., Platini (Bonini 52), Bettega R.
Allenatore: Giovanni Trapattoni

PESCARA: Bartolini, Joriatti (Cittadino 75), Costaggiu, D’Alessandro, Galli F. (Cerone 68), Polenta, Lombardi, Repetto, Galli Giu., Massi, Mandressi (Testani 68)
Allenatore: Domenico Rosati

ARBITRO: Lanese

 

Così nasce una Leggenda

Una panchina in Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino. Vi si ritrova un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco così speciale, da poco “importato” dall’Inghilterra. C’è un’idea che li stuzzica: fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande tra loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897. Loro ancora non lo sanno, ma hanno dato vita a una leggenda.

Nasce così, quasi per gioco, la squadra più gloriosa d’Italia.

 

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :


Facebook
http://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagramhttp://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitterhttp://twitter.com/storia_juventus