26 Agosto 2008: Artmedia – Juventus

Attraverso il Canale Youtube del nostro amico Gobbomaltese vi proponiamo un gustoso amarcord di questa data odierna.

É il 26 Agosto 2008 e Artmedia Petrzalka e Juventus si sfidano nella Gara di Ritorno dei Preliminari di UEFA  Champions League 2008-09 allo ‘Tehelnè Pole Stadion’ di Bratislava (Slovacchia).

Allenata da Claudio Ranieri, la Juventus (società e tifosi inclusi) ambiscono a ritornare a vincere dopo che il ‘purgatorio‘ della Serie B é ormai un ricordo lontano. Peró trovano davanti un Intercannibale‘ che vince lo Scudetto confinando i bianconeri ad un onerevolissimo secondo posto finale.

Per quanto riguarda la massima competizione europea, i bianconeri superano facilmente il girone di qualificazione ma poi devono arrendere al Chelsea nel primo turno ad eliminazione diretta.

 

A VOI IL VIDEO

BUONA VISIONE!

Seguite il Canale del Gobbomaltese ed iscrivetevi :

 

 

Stagione 2008-2009 – Champions League – Preliminari, 3° turno, ritorno
Bratislava – Tehelnè Pole Stadion
Martedì 26 Agosto 2008 ore 20:45
ARTMEDIA PETRZALKA-JUVENTUS 1-1
MARCATORI: Fodrek 13, Amauri 25

ARTMEDIA PETRZALKA (4-4-2): Kamenar, Cisovsky, Salata, Farkas, Burak, Anderson (Halenar 83), Velicky, Obzera (Piroska 65), Kozak, Fodrek, Pospech (Cleber 80)
A disposizione: Hyll, Mraz, Oravec, Hasek
Allenatore: Vladimir Weiss

JUVENTUS (4-4-2): Buffon, Grygera, Legrottaglie (Ariaudo 82), Mellberg, Molinaro, Camoranesi (Sissoko 70), Poulsen, Marchisio C., Nedved (Giovinco S. 70), Amauri, Iaquinta
A disposizione: Manninger, Salihamidzic, Del Piero, Trezeguet
Allenatore: Claudio Ranieri

ARBITRO: Medina Cantalejo (Spagna)
AMMONIZIONI: Camoranesi 44, Marchisio C. 50 (Juventus); Salata 52 (Artmedia Petrzalka)

 

Così nasce una Leggenda

Una panchina in Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino. Vi si ritrova un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco così speciale, da poco “importato” dall’Inghilterra. C’è un’idea che li stuzzica: fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande tra loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897. Loro ancora non lo sanno, ma hanno dato vita a una leggenda.

Nasce così, quasi per gioco, la squadra più gloriosa d’Italia.

 

 

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.