3 settembre 1989 – Ciao Gaetano !

Ero solo un tredicenne ammagliato dal calcio (soprattutto quello italiano), innamorato della Juve e attaccato alla tv qualdunque ci fosse una partita da vedere. Da prassi in quei tempi si rimaneva svegli per guardare la ‘Domenica Sportiva’. Quel grande intenditore di calcio che fu Sandro Ciotti (ahime dove sono andati i commentatori di una volta, sic!) interruppe la trasmissione e con la sua voce (sempre roca, ma questa volta se possibile ancor di piu’) con questo comunicato :

“Interrompiamo la trasmissione per comunicare che l’ex calciatore Gaetano Scirea ha perso la vita in un incidente stradale in Polonia. Era li per seguire la prossima avversaria della sua Juventus in Coppa UEFA.Inutile spendere parole per un campione non solo nel calcio ma anche nella vita …. “

Subito i primi segnali di sonno scomparirono e lacrime & sgomento ne presero il posto. Come il ‘nostro’ Gaetano ? Quella pasta di uomo, capitano silenzioso ma esempio da imitare ? Perche’ proprio a lui ?

Sono passati 27anni , la mia gioventu’ e’volata proprio come un sua discesa in area di rigore avversaria. La vita mi ha stesso con dei tackle scivolate che solo lui sapeva fare (ahime ben piu’ violenti e anti sportivi del compianto Gae). Pero’ quel ricordo resta in mente e nel cuore.

Ciao Gaetano, ci hai lasciato da questo mondo 

Ma facendo cio’ hai preso per sempre un posto nel nostro cuore