Benvenuto alla Juventus Bernardeschi

Attraverso il Canale YouTube del nostro amico Colosimo99 vi proponiamo questo video di benvenuto al astro nascente del calcio italiano Federico Bernardeschi appena acquistato dalla Fiorentina in questo mercato d’estate 2017.

Federico Bernardeschi (Carrara, 16 febbraio 1994) è un calciatore italiano, centrocampista o attaccante della Juventus e della nazionale italiana.

Soprannominato Brunelleschi per la sua vena tecnica e l’eleganza realizzativa, può giocare come trequartista o attaccante esterno nel 4-3-3, o in moduli più contenuti, come il 3-4-1-2, fungendo da cardine tra le retrovie della difesa e le punte. Buon finalizzatore, dispone di un ottimo dribbling.

Mancino puro,bravo nelle punizioni e nei rigori.

Inizia a giocare a calcio all’età di sei anni nell’Atletico Carrara. Dopo un anno arriva il trasferimento al Ponzano, scuola calcio dell’Empoli, cui segue l’approdo nel 2004 al settore giovanile la Fiorentina, che a dieci anni lo inserisce nel gruppo dei “Pulcini”.

Dopo aver compiuto tutta la trafila nel vivaio dei viola, il 2 settembre 2013 la società lo cede in prestito al Crotone, in Serie B. Fa il suo debutto da professionista nel torneo cadetto l’8 settembre 2013, indossando la maglia con il numero 29, contro il Pescara. Segna il suo primo gol al Brescia, nella partita di campionato giocata il 21 dello stesso mese. Segna poi la sua prima doppietta nella sfida contro il CarpiConcluderà la stagione con 12 gol in 39 presenze, contribuendo a portare i calabresi ai play-off.

Fiorentina

Il 20 giugno 2014, dopo il riscatto per la metà da parte del Crotone, viene ufficializzato il controriscatto dalla Fiorentina che acquisisce nuovamente la totalità del cartellino del giocatore. Viene quindi inserito in prima squadra sotto la direzione dell’allenatore Montella. Esordisce in Serie A il 14 settembre 2014, a 20 anni, entrando al 57′ della partita interna contro il Genoa (0-0). Quattro giorni più tardi esordisce nelle coppe europee, nella partita di Europa League al Franchi contro il Guingamp (3-0), nella quale realizza il suo primo gol in maglia viola. Si ripete in Europa League nella giornata successiva contro la Dinamo Minsk (3-0). Dopo un promettente inizio di stagione, all’inizio del mese di novembre riporta in allenamento la frattura del malleolo, infortunio per il quale viene operato; ritorna in campo dopo sei mesi, il 10 maggio 2015, nella sfida di campionato contro l’Empoli. Realizza il suo primo gol in Serie A il 31 maggio seguente, nell’ultima giornata di campionato, nella partita vinta 3-0 contro il Chievo.

Nella stagione 2015-2016  cambia numero di maglia, passando dal 29 al numero 10. L’allenatore portoghese Paulo Sousa lo impiega con continuità, soprattutto come esterno di centrocampo. Il 26 novembre 2015 segna la sua prima doppietta con la maglia viola, nella partita di Europa League contro il Basilea pareggiata per 2-2. Il 6 febbraio 2016 segna il suo primo gol stagionale in campionato nel pareggio per 1-1 col BolognaIl 18 febbraio seguente realizza il suo quarto gol stagionale in Europa League, nella gara di andata dei sedicesimi di finale pareggiata 1-1 contro il TottenhamConclude la stagione con 41 presenze totali e 6 gol.

Il 23 ottobre 2016, alla 9ª giornata del campionato 2016-2017, realizza la sua prima doppietta in Serie A nella partita vinta 5-3 in trasferta contro il Cagliari. Si ripete il 20 novembre, durante il derby giocato contro l’Empoli, segnando due dei quattro gol che permettono alla Fiorentina di prevalere per 4-0. Il 18 dicembre 2016, nel match perso 3-1 in trasferta contro la Lazio, indossa per la prima volta la fascia da capitano. Il 16 febbraio 2017, giorno del suo 23esimo compleanno, decide su punizione la sfida in casa del Borussia Mönchengladbach, valevole per i sedicesimi di Europa League; l’1-0 perpetrato è anche la prima storica vittoria della Fiorentina in Germania.

BENVENUTO ALLA JUVENTUS BERNA!