Così finì l’ultimo Juve-Napoli

Attraverso filmati tratti da internet vi proponiamo le fasi salienti, i commenti, le analisi dell’ultimo confronto a Torino in campionato tra Juventus e Napoli. La partita in questione fu valevole per la settima Giornata della Serie A TIM 2018/19. Così finì l’ultimo Juve-Napoli.

 

IL TABELLINO DELLa partitA :

Sabato 29 Settembre 2018
Serie A TIM 2018/19 – 7 Giornata
‘Allianz Stadium’ – Torino

JUVENTUS-NAPOLI 3-1
(primo tempo 1-1)
MARCATORI : Mertens (N) al 10’, Mandzukic (J) al 26’ p.t.; Mandzukic (J) al 4’, Bonucci (J) al 31’ s.t.
JUVENTUS (4-3-3) : Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can (dal 16’ s.t. Bentancur), Pjanic, Matuidi; Dybala (dal 19’ s.t. Bernardeschi), Mandzukic (dal 39’ s.t. Cuadrado), Cristiano Ronaldo
Perin, Pinsoglio, Benatia, Barzagli, Rugani, Kean
Allenatore : Massimiliano Allegri
NAPOLI (4-4-2) : Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (dal 24’ s.t. Ruiz), Zielinski (dal 16’ s.t. Malcuit); Insigne, Mertens (dal 16’ s.t. Milik)
Karnezis, D’Andrea, Maksimovic, Luperto, Rog, Diawara, Verdi, Ounas
Allenatore : Calro Ancelotti
ARBITRO : Banti di Livorno.
Spettatori : 39.252
Espulso : Mario Rui (N) al 13’ s.t. per doppia ammonizione (entrambe per gioco scorretto)
Ammoniti : Cancelo, Alex Sandro (J), Koulibaly, Hysaj (J) per gioco scorretto, Bonucci (J) e Insigne (N) per comportamento non regolamentare
Tiri in porta : 9-4
Angoli : 7-4

 

La Juventus si aggiudica il big-match contro il Napoli per 3-1, conquista la settima vittoria in altrettante giornate e spedisce gli azzurri a -6 punti. I protagonisti della grande notte dello Stadium sono Ronaldo Mandzukic: il portoghese confeziona due assist e prende il palo da cui nasce il raddoppio del croato, autore della doppietta (26′ e 49′) che ribalta il vantaggio di Mertens (10′). Bonucci cala il tris al 76′. Mario Rui espulso al 58′.

La Cronaca della Partita :

La Serie A ha già un suo padrone ed è lo stesso che ha fatto la voce grossa negli ultimi 7 anni. La Juventus si aggiudica con pieno merito il big-match dello Stadium, soffre un ottimo Napoli nei primi 20′ e poi prende piano piano il sopravvento grazie all’uomo più atteso, quel Cristiano Ronaldo che non segna ma con la sua sconfinata personalità scuote i compagni nel momento di grande difficoltà e mette lo zampino in entrambi i gol di Mandzukic, prima con un delizioso assist e poi colpendo il palo. Non contento regala a Bonucci l’assist del 3-1 che spegne ogni speranza degli uomini di Ancelotti, bravi a non sbracare dopo l’espulsione di Mario Rui. La flebile speranza per le inseguitrici nasce proprio dall’eccessiva sicurezza dei bianconeri una volta in superiorità numerica: una squadra spaesata e distratta che per poco non si faceva riprendere da Callejon. Ma avere in squadra CR7 fa tutta la differenza del mondo, perché non è solo un implacabile goleador ma anche autentico trascinatore e uomo squadra. Siamo solo al 29 settembre, ma è impossibile non avere la sensazione che lo scudetto andrà sempre nella stessa direzione. La squadra di Ancelotti esce, comunque, a testa alta ma con un bel po’ di rammarico: di positivo il coraggio mostrato nei primi 20′ e la reazione dopo il rosso a Mario Rui: chissà se in 11 contro 11 come sarebbe finita.

 

LE PAGELLE BIANCONERE

Ronaldo 8 – Due assist, il palo da cui nasce il raddoppio di Mandzukic e soprattutto una prestazione di grande personalità, la migliore in bianconero. Di un altro pianeta.
Mandzukic 7,5 – Se Ronaldo è la mente, il croato è stato il braccio implacabile. L’intesa tra i due è perfetta e così sono guai per tutti.
Bonucci 6 – Parte male sbagliando il passaggio da cui nasce il gol di Mertens, poi si rifà chiudendo il match in un momento in cui il Napoli stava dando tutto.

LE PAGELLE NAPOLETANE

Allan 7 – Lotta su tutti i palloni, ne sradica in quantità industriale e non si arrende mai.
Insigne 5 – La grande delusione della serata: mentre CR7 disegnava calcio, Lorenzinho non è mai entrato veramente in partita a parte il tacco da cui nasce la chance sprecata da Callejon.
Mario Rui 4 – Non chiude la diagonale su Mandzukic in occasione del primo gol e lo tiene in gioco nel secondo. Poi si fa espellere per doppia ammonizione (interventi duri su Pjanic e Dybala).

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :


Facebook
 : http://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagram : http://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitter : http://twitter.com/storia_juventus