Il Maestro da lezioni a tutti!

Attraverso il Canale Youtube del nostro amico Gobbomaltese vi proponiamo questo delizioso amarcord ricordando come il nostro nuovo allenatore Andrea Pirlo riusciva a decidere le partite con un guizzo e con la classe che lo ha sempre distinto nella sua gloriosa carriera a metá campo.

Siamo fiduciosi nella scelta del presidente Andrea Agnelli che gli ha dato le redini della squadra. Ci regalerá di sicuro altre emozioni. Stavolta non con le scarpette bullonate ai piedi ma in giacca e cravatta!

È il 30 Novembre 2014 e Juventus e Torino si sfidano nella tredicesima Giornata del Campionato di Serie A 2014-15 allo ‘Juventus Stadium‘ di Torino. È il ‘derby della Mole‘ ed il capoluogo piemontese si mobilita.

La Juve è guidata dalla panchina da Massimiliano Allegri (che è subentrato al dimissionario Antonio Conte a Luglio)  mentre il Torino è allenato da Giampiero Ventura. I Bianconeri dopo aver conquistato i precedenti tre campionati sotto la guida di Conte si apprestano a farlo anche con Allegri. Il Torino invece dall’altra parte si ritaglia un posto sereno a metà classifica ben lontano dalla sua gloriosa storia.

 

A voi i video

Buona Visione!

Seguite il Canale del Gobbomaltese ed iscrivetevi :

 

 

 

Campionato di Serie A 2014-2015 – 13 andata
Torino – Juventus Stadium
Domenica 30 novembre 2014 ore 18.00
JUVENTUS-TORINO 2-1
MARCATORI: Vidal rigore 15, Bruno Peres 22, Pirlo 90+3

JUVENTUS: Storari, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Marchisio C. (Pereyra 64), Pirlo, Pogba, Vidal, Tevez (Ogbonna 83), Llorente (Morata 58)
Allenatore: Massimiliano Allegri

TORINO: Gillet, Maksimovic, Glik, Moretti, Bruno Peres, Gazzi, Vives (Benassi 53), El Kaddouri (Sanchez Mino 90+2), Darmian, Amauri, Quagliarella (Larrondo 72)
Allenatore: Giampiero Ventura

ARBITRO: Orsato
ESPULSIONI: Lichtsteiner 78 (Juventus)

 

 

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :

Facebookhttp://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagramhttp://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitterhttp://twitter.com/storia_juventus

 

 

Così nasce una Leggenda

Una panchina in Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino. Vi si ritrova un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco così speciale, da poco “importato” dall’Inghilterra. C’è un’idea che li stuzzica: fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande tra loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897. Loro ancora non lo sanno, ma hanno dato vita a una leggenda.

Nasce così, quasi per gioco, la squadra più gloriosa d’Italia.