Riviamo Juve-Young Boys

Attraverso filmati tratti da internet vi proponiamo le fasi salienti, i commenti, le analisi della partita valevole per la seconda Giornata del Girone H della UEFA Champions League 2018/19. Riviviamo Juve-Young Boys.

IL TABELLINO DELLa partitA :

Martedì 2 Ottobre 2018
UEFA Champions League 2018/19 – Girone H – 2a Giornata
‘Allianz Stadium’ – Torino

JUVENTUS-YOUNG BOYS 3-0
(primo tempo 2-0)
MARCATORI  : Dybala al 5′ e al 33′ p.t.; Dybala al 24′ s.t.
JUVENTUS : (3-4-1-2) Szczesny; Barzagli, Bonucci, Benatia; Cuadrado, Pjanic (dal 25′ s.t. Khedira), Matuidi (dal 1′ s.t. Emre Can), Alex Sandro; Bernardeschi; Dybala, Mandzukic (dal 33′ s.t. Kean)
Perin, Chiellini, Cancelo, Bentancur
Allenatore : Massimiliano Allegri
YOUNG BOYS :  (4-5-1) Von Ballmoos; Schick, Camara, Von Bergen, Benito; Fassnacht (dal 25′ s.t. Assalé), Sow, Sanogo (dal 1′ s.t. Lauper), Bertone, Sulejmani (dal 25′ s.t. Ngamaleu); Hoarau.
Wolfli, Nsame, Aebischer, Garcia
Allenatore :  Gerardo Seoane
ARBITRO :Karasev (Rus)
Espulso : Camara al 34′ s.t. per doppia ammonizione (entrambe per gioco scorretto)
Ammoniti : Bertone, Sanogo

 

Il racconto della partita :

 

Bottino pieno per la Juve nel secondo turno di Champions League. Allo Stadium la squadra di Allegri batte 3-0 lo Young Boys e resta a punteggio pieno nel Gruppo H. Dybala grande mattatore della serata. Dopo 5′ la Joya bianconera sblocca la gara con un piatto al volo, poi segna ancora altre due volte (33′ e 69′), firmando una splendida tripletta e centrando anche un palo. Al 78′ espulso Camara.

La Juve condece il bis in Champions. E lo fa con un’altra prova di forza dopo la vittoria in dieci a Valencia. Senza CR7 e con un Dybala sontuoso. Certo, lo Young Boys non è il Real Madrid, ma in Europa ogni avversario nasconde le sue insidie e vincere non è mai facile. Soprattutto in questa maniera. Contro gli svizzeri allo Stadium i bianconeri mettono in scena lo spettacolo perfetto, mostrando il meglio del repertorio e conquistando la nona vittoria di fila tra campionato e Champions. Roba mai vista. Un ruolino inarrestabile, conquistato grazie a una corazzata che travolge tutto quello che incontra, dosando alla perfezione le forze e sfruttando al meglio la rosa. Merito di Allegri, capace di mischiare sempre bene le carte, motivare tutti e dettare i tempi ai suoi fenomeni. E di un gruppo di grandissima qualità tecnica, fisica e mentale. Questa Juve sa solo vincere. Con o senza Ronaldo.

Le Pagelle

Dybala 8: Protagonista indiscusso. Con Mandzukic i meccanismi sono ben oliati e si vede. Bravo a piazzarsi tra le linee, a girare attorno al croato e a farsi trovare sempre al posto giusto al momento giusto. Firma una splendida tripletta, mettendo in secondo piano l’assenza di CR7. Il piattone al volo del primo gol e roba da piedi educati. Il secondo e il terzo centro sono guizzi di rapina. Prima tripletta in Champions

Bernardeschi 7: 
corsa, forza fisica e tecnica al servizio della squadra. Allegri lo piazza in mediana e l’ex viola non tradisce le attese, alternando accelerazioni, incursioni e recuperi. Altra grande prova. Talento in evoluzione

Bonucci 6,5:
 piede caldo. L’assist sul primo gol di Dybala è una meraviglia, ma non è l’unico lancio col contagiri. Poco impegnato in difesa, gestisce bene il traffico

Mandzukic 6: 
tanto lavoro sporco, come sempre. Gioca da prima punta, facendo la sponda e lottando su ogni palla che passa dalle sue parti, ma non riesce a trovare il guizzo vincente e uscendo anche col muso lungo. Meno cattivo e incisivo del solito sottoporta. Lascia la scena a Dybala

Schick 4,5:
 dalla sua parte Alex Sandro e Bernardeschi lo attaccano a ripetizione e hanno vita facile. Troppo molle e distante nelle marcature

Camara 4:
 si fa superare dal lancio di Bonucci con grande ingenuità, poi tante incertezze in fase di chiusura in coppia con Von Bergen fino all’espulsione nel finale
INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :


Facebook
 : http://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagram : http://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitter : http://twitter.com/storia_juventus

Google+ : http://plus.google.com/u/0/+JuventusLaStoriaSiamoNoi

 

Precedente 3 Ottobre 2018 - Rassegna Stampa Successivo 4 Ottobre 2018 - Rassegna Stampa