Riviviamo Juve-Milan

Attraverso filmati tratti da internet vi proponiamo la gara valevole per la trentunesima Giornata della Serie A TIM 2018/19. Riviviamo Juve-Milan.

 

IL TABELLINO DELLa partitA :

Sabato 6 Aprile 2019 ore 18.00
Serie A TIM 2018/19 – 31esima Giornata
‘Allianz Stadium’ Torino

JUVENTUS-MILAN 2-1

RETI: Piatek 39′ pt, Dybala rig.14′ st, Kean 39′ st

JUVENTUS: Szczesny; Bonucci, Rugani, Alex Sandro; De Sciglio, Bernardeschi, Emre Can (25′ st Khedira), Bentancur, Spinazzola (16′ st Pjanic); Dybala (21′ st Kean), Mandzukic
A disposizione: Pinsoglio, Del Favero, Cancelo, Chiellini, Matuidi, Nicolussi Caviglia
Allenatore: Allegri

MILAN: Reina; Calabria (40′ st Cutrone), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Calhanoglu; Suso (31′ st Castillejo), Piatek, Borini
A disposizione: Donnarumma A., Soncin, Abate, Caldara, Laxalt, Strinic, Zapata, Bertolacci, Biglia, Mauri
Allenatore: Gattuso

ARBITRO: Fabbri
ASSISTENTI: Ranghetti, Del Giovane
QUARTO UFFICIALE: La Penna
VAR: Calvarese, Tolfo

AMMONITI: 41′ pt Bernardeschi, 14′ st Musacchio, 32′ st Calhanoglu, 42′ st Mandzukic

 

https://youtu.be/88qo9il9c7Q

 

 

 

Nel secondo anticipo della 31.ma giornata, la Juve supera il Milan in rimonta e vola a quota 84 punti in classifica, a +21 sul Napoli: se domani i partenopei dovessero perdere, la squadra di Allegri festeggerebbe lo scudetto. All’Allianz Stadium finisce 2-1 per i bianconeri, che al 39′ subiscono la rete di Piatek ma poi replicano nella ripresa: Dybala pareggia su rigore al 60′, Kean ribalta il risultato con un destro all’84’.
LA PARTITA
In momenti del genere basta seguire il flusso e tutto accade come naturale conseguenza. La Juve, trascinata ancora una volta da Moise Kean, prosegue spedita la marcia verso l’ottavo scudetto di fila, che addirittura potrebbe essere celebrato già domani nel caso in cui il Napoli perdesse in casa contro il Genoa.

E’ una partita complicata per i bianconeri, che in parte hanno (forse) già la testa alla gara di Champions con l’Ajax e in parte sono condizionati dall’ampio turnover di Allegri. Poi, nello stallo più totale, basta inserire il classe 2000 per centrare un successo pesantissimo: per il centravanti della Nazionale è il terzo gol consecutivo in campionato e il quinto nelle ultime quattro, oltre alle due reti in azzurro. Un magic moment che sembra non finire mai.

LE PAGELLE

Kean 8 – Entra e segna: ormai è diventata una dolce abitudine per Allegri. Moise cambia l’inerzia della partita con la sua energia, mentre sotto porta si conferma implacabile: quinto gol nelle ultime quattro gare.

Dybala 6,5 – Brutto primo tempo, come per il resto dei compagni. Nella ripresa si accende all’improvviso e non perdona su rigore, dopo esserselo procurato.

Bentancur 5 – E’ lento con la palla tra i piedi, è lento senza, è lento nel leggere le situazioni: la condizione migliore sembra un lontanissimo ricordo.

Piatek 7 – L’errore dopo 2′ non è da lui, infatti si riscatta subito alla seconda chance. Lavora molto bene spalle alla porta ed è pericoloso appena si gira: Bonucci e Rugani fanno una fatica tremenda.

Musacchio 5 – Rovina una buona partita con lo sciagurato intervento su Dybala che causa il rigore. Ogni tanto ha dei cali di concentrazione che costano caro.

Bakayoko 6,5 – Si fa sentire in mezzo al campo con fisico e personalità. Attacca e difende, garantendo un ottimo equilibrio.

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :