Riviviamo Lazio-Juve

Attraverso filmati tratti da vari YouTube Channel vi proponiamo le fasi salienti, i commenti, le analisi della partita valevole per la ventisettesima Giornata della Serie A TIM 2017/18. Riviviamo Lazio-Juve.

 

IL TABELLINO DELLa partitA :

Sabato 3 Marzo 2018
Serie A TIM – 27esima Giornata
Stadio ‘Olimpico’ – Roma

LAZIO-JUVENTUS 0-1
primo tempo 0-0
MARCATORI: Dybala al 48′ s.t.
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Radu; Lulic (dal 45′ st Murgia), Parolo, Leiva, Milinkovic, Lukaku; Luis Alberto (dal 25′ st Felipe Anderson); Immobile (dal 34′ st Caicedo).
(Guerrieri, Vargic, Bastos, Wallace, Patric, Crecco, Jordao, Nani).

Allenatore :  Simone Inzaghi.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Benatia, Rugani, Barzagli; Lichtsteiner (dal 12′ st Douglas Costa), Khedira, Pjanic, Matuidi, Asamoah; Dybala (dal 50′ st Chiellini), Mandzukic (dal 27′ st Alex Sandro).
(Szczesny, Del Favero, Howedes, Sturaro, Bentancur, Marchisio)
Allenatore : Massimiliano Allegri
ARBITRO: Banti di Livorno
Ammoniti: Luis Alberto, Luiz Felipe, Lulic (L); Lichtsteiner, Alex Sandro (J)
Recupero: 2′ pt, 5′ pt

https://youtu.be/tE7XsOGfU7Y

 

https://youtu.be/fGOCFr8Gr7M

 

https://youtu.be/7k7vOKp2PFc

 

Colpo last second della Juve nella lotta scudetto. All’Olimpico la squadra di Allegri batte 1-0 la Lazio, centra la decima vittoria di fila e guadagna tre punti sul Napoli. Gara equilibrata e molto tattica nel primo tempo, con i bianconcelesti più brillanti, ma poco concreti. Nella ripresa poi la squadra di Inzaghi cala fisicamente e Dybala nel recupero si inventa il gol che decide la partita a quindici secondi dal fischio finale.

LE PAGELLE

Immobile 5,5: si muove molto, ma non riesce a trovare il varco giusto per centrare il bersaglio grosso. Servito spesso spalle alla porta, non riesce a far valere le sue qualità in campo aperto.
Milinkovic 6,5: padrone del centrocampo per buona parte del match. Domina fisicamente e tecnicamente, poi nel finale cala. Impegna di testa Buffon
Leiva 6,5: vince il duello in mediana con Pjanic. Ha spazio per ragionare e sbaglia pochissimo.
Dybala 7: 92 minuti di nulla o poco più, poi il colpo del campione che fa saltare il banco. Il gol che decide il match è una perla di tecnica e tenacia. Allegri ringrazia sentitamente
Mandzukic 5: nell’attacco a due perde dinamismo e forza, sbagliando tempi e scelte. Servito poco e male, nel primo tempo fallisce un’ottima occasione di testa.
Benatia 6,5: bene nella difesa a tre, meglio dopo il passaggio a quattro. Insieme a Rugani blinda la zona centrale e tiene Immobile senza difficoltà scappando e alzando la linea con precisione.

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :


Facebook
 : http://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagram : http://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitter : http://twitter.com/storia_juventus

Google+ : http://plus.google.com/u/0/+JuventusLaStoriaSiamoNoi