Riviviamo Lecce-Juventus

Attraverso vari filmati e foto tratte da internet vi facciamo rivivere le emozioni, le polemiche e le azioni di Lecce-Juventus. La gara era valevole per la nona giornata del Campionato di Calcio di Serie A TIM 2019-20.

 

IL TABELLINO:

Stadio ‘Via del Mare’ di Lecce
Serie A TIM 2019-20 (9a Giornata)
Sabato 26 Ottobre 2019, ore 15.00
LECCE-JUVENTUS 1-1
RETI: Dybala rig. 5′ st, Mancosu 11′ st

LECCE: Gabriel; Meccariello (26′ st Rispoli,), Lucioni, Rossettini, Calderoni; Majer (14′ st Tabanelli), Petriccione, Tachtsidis; Mancosu; Farias, Babacar
A disposizione: Vigorito, Benzar, Riccardi, Dell’Orco, Vera, Shakhov, Lo Faso, La Mantia, Falco, Lapadula
Allenatore: Fabio Liverani

JUVENTUS: Szczesny; Danilo (14′ st Cuadrado), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Emre Can (26′ st Rabiot), Pjanic (22′ st Khedira), Bentancur; Bernardeschi; Dybala, Higuain
A disposizione: Pinsoglio, Buffon, De Sciglio, Rugani, Demiral, Matuidi, Olivieri, Han
Allenatore: Maurizio Sarri

ARBITRO: Valeri
ASSISTENTI: Alassio, Paganessi
QUARTO UFFICIALE: Massimi
VAR: Pasqua, Di Volo

AMMONITI: 13′ pt Calderoni, 18′ pt Rossettini, 28′ st Mancosu, 34′ st Bernardeschi, 42′ st Lapadula

 

 

► Instagram : https://goo.gl/4JEzB8

► Facebook : https://bit.ly/2Hpcm1y

📩 jhtvproductions@gmail.com

Un saluto e se il video ti è piaciuto, iscriviti al canale su questo link –

https://www.youtube.com/channel/UCSpnwccG2XfnYG0SNMYTkWA

 

Può anche capitare che la Juventus non vinca. È capitato. A Lecce la squadra di Sarri chiude sull’1-1 dopo un primo tempo dominato in maniera sterile anche per alcuni miracoli del portiere Gabriel. Nel secondo tempo la Juve ha sbloccato il risultato con un rigore segnato da Dybala, pari del Lecce ancora su rigore con Mancosu. Per i salentini primo punto conquistato in casa, per i campioni d’Italia secondo pareggio in nove giornate.

 

Spiccioli d’estate residua e tossine da fatica post-Lokomotiv appesantiscono una Juve che si approccia alla trasferta di Lecce con un atteggiamento risparmioso. Giornate così di solito vengono affidate alla bontà di Ronaldo, un doppio passo o uno stacco da terra e tutto va a posto. Stavolta però CR7 non c’è, Sarri gli ha risparmiato volo, notte fuori casa e sudata pomeridiana. Però è chiaro che senza di lui non è tutto facile come se ci fosse. Ci sono Dybala e Higuain, d’accordo, si danno anche da fare, ma nel calcio sarriano se si butta la palla avanti ai due attaccanti sperando solo di andare ad abbracciarli c’è qualcosa che non va. In tutto questo ovviamente c’è anche il Lecce, squadra ben cosciente delle sue carenze e dei suoi limiti, soprattutto in casa. Uno schieramento totalmente basato sulla fase difensiva, un mezzo tiro in porta in tutto il primo tempo, la costante presenza di undici giocatori dietro la linea della palla. Un muro difficile da sgretolare ma dal quale è anche difficile affrancarsi. Di là, dalle parti di Szczesny, il Lecce ci fa poche volte, ed è sempre un viaggio della speranza. Servono episodi per scrivere la storia di partite così. Servono episodi che nel primo tempo non capitano e non si capisce fino in fondo il perché.

 

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :

Precedente 27 Ottobre 2019: Rassegna Stampa Successivo 28 Ottobre 1979: Juventus-Napoli