Riviviamo Valencia-Juve

Attraverso filmati tratti da internet vi proponiamo le fasi salienti, i commenti, le analisi della partita valevole per la prima Giornata del Girone H della UEFA Champions League 2018/19. Riviviamo Valencia-Juve.

IL TABELLINO DELLa partitA :

 

Mercoledì 19 Settembre 2018
UEFA Champions League 2018/19 – Girone H – 1 Giornata
Stadio ‘Mestalla’ – Valencia (Spagna)

VALENCIA-JUVENTUS 0-2 
Primo tempo 0-1
RETI : 45′ pt (rig.) e 6′ st (rig.) Pjanic
VALENCIA (4-4-2) : Neto; Ruben Vezo (12′ st Cheryshev), Murillo, Paulista, Gayà; Soler, Wass, Parejo, Guedes (25′ st Mina); Rodrigo, Batshuayi (25′ st Gameiro)
In panchina : Domenech, Piccini, Diakhaby, Ferran

Allenatore : Marcelino
JUVENTUS (4-3-3) : Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (23′ pt Emre Can), Pjanic (22′ st Douglas Costa, 44′ st Rugani), Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo
In panchina : Perin, Benatia, Rugani, Cuadrado, Dybala
Allenatore : Massimiliano Allegri
ARBITRO : Brych (Germania).
Espulso : Cristiano Ronaldo al 29′ pt per comportamento non regolamentare
Ammoniti : Parejo, Murillo, Ruben Vezo, Alex Sandro, Szczesny, Rugani
Angoli : 10-2 per il Valencia
Recupero : 3′; 6′

Inizia con una vittoria in casa del Valencia la Champions League della Juventus, ma senza Cristiano Ronaldo. I bianconeri si sono imposti 2-0 al Mestalla nonostante l’inferiorità numerica per un’ora dopo l’espulsione diretta del fuoriclasse portoghese al 29′. Ci ha pensato Pjanic con una doppietta realizzata dal dischetto tra il 45′ del primo tempo e il 51′ battendo l’ex bianconero Neto. Szczesny para un rigore a Parejo al 96′.

LE PAGELLE

Cristiano Ronaldo 5 – L’esordio in Champions dell’uomo più atteso nella Juve dura solo mezz’ora. Senza entrare nel merito, il gesto su Murillo è un qualcosa che comunque avrebbe potuto (e dovuto) evitare.
Pjanic 7 – Glaciale dal dischetto, infallibile per questione di centimetri. Con la sua tecnica gestisce il palleggio in mezzo al campo e vanifica il pressing avversario.
Bernardeschi 7 – La pedina più in palla in attacco giostrando sui due lati. Lucido negli assist ai compagni e pericoloso in prima persona. Nella ripresa si sacrifica in copertura fino ai crampi.
Neto 6,5 – Compie almeno quattro interventi decisivi e sui rigori non arriva per questione di centimetri.
Cancelo 6,5 – Sulla sua fascia fa quello che vuole e si procura il rigore che sblocca la partita dopo aver colpito la traversa. La crescita continua.
Guedes 5 – Era il più atteso per gli spagnoli, ma ha deluso. Mai incisivo in fase offensiva, si scontra contro la difesa bianconera.

LE STATISTICHE

Prima espulsione in 154 presenze di Champions League per Cristiano Ronaldo.
La Juventus è la squadra che ha ricevuto più cartellini rossi in Champions League (26).
La Juventus ha vinto quattro trasferte consecutive in Europa: i bianconeri non hanno mai registrato una striscia migliore.
Dopo quattro partite di Champions in cui aveva subito gol, la Juventus è riuscita a mantenere la porta inviolata.
La Juventus ha ricevuto un rosso in tre partite di Champions consecutive: è la striscia più lunga nella competizione insieme a quella del Qarabag nel 2017 e quella del Bordeaux nel 2000.
Quella contro il Valencia è la prima trasferta di Champions League con due gol su calcio di rigore per la Juventus.
Prima doppietta di Miralem Pjanic con la maglia della Juventus.
Cristiano Ronaldo è il primo giocatore con una presenza nella moderna Champions League con le maglie di Manchester United, Real Madrid e Juventus.
Era dal 2015 (Sevilla vs Borussia Mönchengladbach) che una partita di CL non vedeva tre calci di rigore.

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG :


Facebook
 : http://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagram : http://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitter : http://twitter.com/storia_juventus

Google+ : http://plus.google.com/u/0/+JuventusLaStoriaSiamoNoi